<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d22443823\x26blogName\x3dViola+Melanzana\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://violamelanzana.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://violamelanzana.blogspot.com/\x26vt\x3d6791898658958597221', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Viola Melanzana

un modo spiritoso per parlare delle mie passioni,dei miei esperimenti, dei miei pasticci..un modo spiritoso per trasmettere quello che so, quello che osservo, quello che continuo ad imparare ogni giorno.
 

Il pecorino di Farindola

Il viaggetto dall'amato stavolta mi ha regalato qualche chiletto in più, per cui, la tanto "agognata" dieta è stata rimandata ancora una volta.
Da quando l'amato vive in Abruzzo ho cominciato a conoscere questa terra che immaginavo fatta solo di pecore e pecorini, di Appennini e orsetti marsicani.
Ma nonostante sia un anno e mezzo che periodicamente mi faccio 5 ore di bus per raggiungere l'amato non mi era ancora capitato di vedere così tante pecore nè pecorini, almeno non più di quelle che vedo circolare ogni mattina quando scendo da casa per andare a lavorare.
Per il qual motivo...cosa decidono di fare in un'uggiosa giornata di fine settembre due piccioncini napoletani???
Di esplorare finalmente anche la fascia montana abruzzese!
Ovviamente, siccome è sempre la pancia che detta legge, la prima tappa del giro:"scopriamo il vero Abruzzo", è stata questa piccola località sul versante orientale del Gran Sasso, Farindola, alla ricerca del mitico pecorino che porta il suo nome!
Il piccolo centro si trova a circa 590 metri sul livello del mare e la passeggiata tra i vicoletti semi-deserti è stata davvero piacevole, nonostante gli ombrelli e il caffè, bevuto nel piccolo bar dove ero l'unica rappresentante del gentil sesso.
Ma torniamo al pecorino, ossia al principale motivo del nostro viaggio(lo so lo so sono "chiatta" nell'animo) questo è, e non lo dico solo io, davvero unico. E' un formaggio prodotto dai tempi degli antichi romani nell'area Vestina del Parco, con un segreto.....
Oggi presidio slow food, si produce in quantità limitatissime e tutelato dal consorzio che comprende, oltre al comune di Farindola, quelli di Montebello di Bertona, Arsita,Bisenti, Penne, Villa Celiera, Civitella Casanova, Castelli e Carpineto Nora. Il latte è munto a mano da pecore derivanti dalla razza Pagliarola Appenninica allevate allo stato brado sui pascoli appenninici, pecore che tra l'altro producono un quantitativo molto limitato di latte ( un litro al giorno per un massimo di 120 giorni di lattazione). Il formaggio è preparato con caglio suino, è questo il vero segreto, ed è forse l'unico formaggio ad essere preparato con il caglio del maiale. In effetti i maiali da cui viene prelevato l'enzima sono anch'essi dei "liberi pascolanti", e il caglio del maiale a quanto pare è meno piccante di quello del capretto o agnello o vitellino, da cui solitamente si preleva, e questo conferisce a codesto formaggio un sapore e un aroma differente. Il latte non viene pastorizzato, la filtrazione è minima e la massa prende la forma nelle fiscelle di vimini, che disegnano sulla superficie le tipiche striature.
Le forme sono poste a stagionare su vecchie madie di legno per un periodo che va da 70 giorni ad un anno. La crosta viene unta periodicamente con una miscela di olio extra vergine di oliva e aceto e con il tempo diventa color zafferano o marrognola.
Il consorzio di tutela del pecorino ha la sua sala di stagionatura nel piccolo centro di Farindola, qui si raccolgono nella saletta a temperatura e a livello di umidità ottimali quasi tutti i pecorini dei nove comuni. Ovviamente qualche contadino provvede da sè, ma la maggior parte preferisce far stagionare le proprie prelibatezze lì.
L'odore che emana la saletta non ve lo dico proprio, una cosa meravigliosa!
Insomma tutto idilliaco, tranne il prezzo, circa 21 euro al chilo, ma una volta messo un bel pezzetto di pecorino in bocca si strizza l'occhio e non ci si pensa più!!!

Etichette:

« Home | Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »

At 3:20 PM, Blogger Tulip said...

Ciao Viola!
Nuovo Template, eh?

Molto carino.... abbiamo abbandonato tutte il rosa shocking!!

:)    



At 3:34 PM, Blogger violacea said...

ciao Tulip!
Mi crederai mai??? Non volevo cambiare il template, o meglio sì mi ero scocciata del rosa shock...tu mi puoi capire, e facevo le prove con i vari modelli, ma non avevo registrato niente, per cui aprendo mozilla mi appare il mio vecchio template e aprendo internet explorer mi appare questo...così senza volerlo ho un nuovo template, ho perso tutti i miei link e tutti i miei archivi, le icone, il rigalimoni, insomma tutto!
l'immagine del blog volevo cambiarla ma non così...uffi!!!    



At 4:55 PM, Blogger il maiale ubriaco said...

hai fatto un viaggeto davvero interessante. muoio di invidia!!
mentre leggevo sentivo l'odore del formaggio, immaginavo gli assaggi in cantina...magari un goccio di vino rosso per accompagnare i piú maturi...aaaaahhhhh....

Re    



At 5:02 PM, Blogger violacea said...

E beh la sera il goccio di vino c'è stato eccome...la cena al ritorno è stata tutta a base degli acquist i farindoleschi e paesi limitrofi.

PS: qualcuno ha un dietologo da segnalarmi????    



At 8:38 PM, Blogger il maiale ubriaco said...

Fantastico..il mio socio poi soffre ancora di più la mancanza di queste specialità perchè lontano. Certo che tu e l'amato siete dei buongustai eh? ..:)- Ste    



At 12:13 AM, Blogger violacea said...

..e non ci possiamo lamentare, aspetta un po'che ti parlo anche delle chicchettine di campotosto!!!    



At 10:57 AM, Anonymous Anonimo said...

Ciao,
Bell Template ti fa il sito più professionale , non è brutto ma serio..............
Un bacione la tua cuginetta

P.S. Ma quando ci vediamo??? uffi!!    



At 11:31 AM, Blogger violacea said...

ma che significa non è brutto ma serio, vorrebbe essere un complimento alla stefania???
sabato c'è la mostra mercato del tartufo nero a colliano, comincialo a dire a chi di dovere, ci vediamo lì!!!!
baci baci baci    



At 10:25 AM, Blogger Tulip said...

h o letto che non è stato un cambio proprio voluto!! mannaggia..!!

ma non avevi mai salvato il tuo modello prima... magari qualcosa la recuperi, no??

baci    



At 5:14 PM, Blogger violacea said...

hey Tulip!
Non era stato un cambio voluto quello precedente a quest'ultimo, l'arancione, per cui non ero riuscita a salvare niente del vecchio modello. Quindi una volta fatto il danno ho cercato di provvedere il prima possibile ma con un template migliore. Ed è uscito fuori questo...
un bacione    



» Posta un commento
 
   





© 2006 Viola Melanzana | Blogger Templates by Gecko & Fly.
No part of the content or the blog may be reproduced without prior written permission.
Learn how to Make Money Online at GeckoandFly