<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d22443823\x26blogName\x3dViola+Melanzana\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://violamelanzana.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://violamelanzana.blogspot.com/\x26vt\x3d6791898658958597221', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Viola Melanzana

un modo spiritoso per parlare delle mie passioni,dei miei esperimenti, dei miei pasticci..un modo spiritoso per trasmettere quello che so, quello che osservo, quello che continuo ad imparare ogni giorno.
 

Melanzane agli spaghetti: club Sale&Pepe forever


L'idea era quella di un revival...Succede così, un giorno prepari un piatto, ti piace, ma non lo rifai mai più, forse perchè quella era stata un'occasione particolare, ma ci pensi e ripensi, ti ricordi il sapore, il profumo, ti ricordi che l'hai trovata su una rivista, che eri soddisfatta, che loro erano soddisfatti, poi ti dici con aria sognante: un giorno ci devo riprovare, erano così belline quelle melanzane lì e com'erano buone, poi vai a "scuola di gusto", poi impari a mangiare meglio, poi mangi semplicemente di più, e poi crei un blog, e lo chiami violamelanzana e ti ricordi che un giorno, tanto tempo fa avevi fatto proprio delle belle melanzane, poi c'è Cannella che ci pensa e nasce il sale&pepe forever, e allora ti dici che lo devi proprio andare a pescare quel sale&pepe là, ma che anno sarà?
Oddio le lire!!!...ANNO 1991!!!
L'ho ripescato quel sale&pepe lì, le ho rifatte le melanzane agli spaghetti...risultato?
...Erano più buone nel 1991!!!

Ma comunque, son sempre simpatiche!!!


Ingredienti (per 4 persone)


4 melanzane tonde (ma io ho usato le lunghe)

150 gr di spaghetti
un cucchiaio di capperi
6 pomodori perini (ma io ho usato quelli...ehm.. del mio orticello, che non mi sembrano perini...)
4 filetti di acciuga sott'olio
uno spicchio d'aglio
uno spicchio di cipolla
10 foglie di basilico
un cucchiaio di pinoli
olio, burro
grana grattugiato
sale&pepe

Lavare e asciugare le melanzane, quindi scottarle per 5 minuti in acqua bollente salata. Scolare le melanzane, privarle del picciuolo e tagliarle a metà per il lungo.
Con un cucchiaino scavare la polpa in modo da formare 8 vaschette. Raccogliere la polpa su un tagliere e tritarla finemente.
Sistemare le vaschette di melanzane in una pirofila unta con tre cucchiai di olio e cuocere in forno caldo a 180 gradi per venti minuti, irrorandole di tanto in tanto con l'olio di cottura.
Nel frattempo far rosolare in una casseruola, con 20 grammi di burro e 2 cucchiai di olio, le acciughe, stemperandole con una forchetta.
Aggiungere la cipolla tritata insieme con l'aglio, il basilico, i pinoli, i capperi e la polpa delle melanzane.
Quando il trito avrà assorbito il condimento, unire i pomodori pelati, privati dei semi e tritati finemente. Salare e pepare e cuocere il sugo a fuoco vivo per 10 minuti mescolando spesso.
Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua bollente salata, scolarli molto al dente, poi buttarli nel sugo e padellare per qualche istante.
Togliere le melanzane dal forno, riempirle con gli spaghetti, sistemare su ognuna un fiocchetto di burro, spolverizzarle con abbondante grana grattugiato e metterle sotto il grill caldo a gratinare.

Etichette:

« Home | Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »

At 12:43 PM, Blogger cannella said...

Del 1991??? Questa volta hai battuto tutti i records! E siccome io quelle del '91 non le ho assaggiate, son sicura che queste saranno più buone di quelle ;-)))
GRAZIE!!!!    



At 4:33 PM, Blogger violacea said...

Grazie a te Canny!!!!
bacioni    



At 6:24 PM, Blogger LaCuocaRossa said...

mi sembra una bontà assoluta!!!    



At 9:46 AM, Anonymous giovanni said...

Grazie Viola!
L'ho provato ieri sera e ho fatto un figurone, sia come gusto che come presentazione!
Le mie "personalizzazioni" sono state:
- aggiunta di vino bianco (lo faccio spessissimo di spruzzare il preparato con il vino che poi servirò a cena: ne migliora l'abbinamento): ieri sera era Benefizio 2001 - Castello di Pomino (chardonnay barricato), ottimo e degno del piatto!
- la seconda è stata una modifica non voluta: i pinoli e i capperi mi sono finiti dentro il trito, per una mal interpretazione della ricetta.... pazienza, nessuno se n'è accorto, nemmeno io, fino a stamattina confrontandomi con la foto che hai postato...    



At 11:19 AM, Blogger violacea said...

Ciao Giovanni!
Che bello! sono contenta che tu abbia provato la ricetta e che sia piaciuta!
L'aggiunta del vino è un'ottima scelta e il tuo vino è superlativo! Non penso che tu abbia sbagliato con i capperi e i pinoli, li hai fatti cuocere con la polpa di melanzane il basilico, la cipolla e l'aglio? Allora hai fatto bene! Forse nella mia foto si vedono di più perchè ho ridotto tutti gli ingredienti per due, ma ho lasciato la proporzione dei pinoli per 4!!!
Grazie e un bacione    



At 11:51 AM, Anonymous giovanni said...

...li ho proprio tritati!

Il vino era davvero eccezionale, anche se non perfetto in abbinamento agli spaghetti; un po' troppo "importante", ma mi serviva anche per il piatto successivo un po' piu aggressivo(spada alla griglia e capponata di zucchine -ormai le ultime del mio orto- e melanzane).

L'abbinamento ideale per il tuo piatto potrebbe essere un vermentino di gallura o un sauvignon friulano (o alto atesino - li adoro!)

ps: 150 gr di spaghetti, allora, erano per 2 persone? Io, sapendo delle ottime forchette che avevo a tavola, ne ho messi mooolti di più!    



At 2:05 PM, Blogger violacea said...

Tritati saranno venuti bene lo stesso, magari sei riuscito ad amalgarli di più agli spaghetti!
Sì hai ragione, forse per gli spaghetti andava meglio qualcosa di meno strutturato,ma penso che quel vino lì abbia fatto la sua bella figurona!
Gli ingredienti che ho segnato nel post erano tutti per 4 persone, io ho ridotto per 2, ma come per i pinoli che ho lasciato tali, anche per gli spaghetti ho abbondato, nonostante fossimo in due...    



At 4:42 PM, Blogger Tulip said...

l'incipit è proprio carino!!!!
e poi i ricordi si sa, sono sempre più belli!!


baciotti!    



At 5:01 PM, Blogger violacea said...

Grazie Tulip...
in fondo è vero, il fascino dei ricordi è proprio questo...
baci    



At 5:07 PM, Blogger alice e il vino said...

Ciao Viola..... :)
...buone le melanzane con gli spaghetti, anche se con queste temperature mi viene male solo al pensiero di accendere il forno.....
Per quanto riguarda il vino, anch'io non lo vedo per niente male lo Chardonnay barricato, visto il condimento abbastanza saporito..... ma anche il Sauvignon delle Mie lande (nord-orientali), non mi sembra male..... insomma, bisogna provare, provare, provare e ancora provare.... :-D
baci bEtti    



At 11:14 AM, Blogger violacea said...

Adoro il Sauvignon!!!    



At 10:33 AM, Anonymous giovanni said...

...anch'io!!!!!    



At 9:41 PM, Blogger fiordizucca said...

simpaticissime! finalmente un "ripieno" diverso :) well done    



At 10:06 PM, Blogger violacea said...

Grazie Fiore :P!!!    



» Posta un commento
 
   





© 2006 Viola Melanzana | Blogger Templates by Gecko & Fly.
No part of the content or the blog may be reproduced without prior written permission.
Learn how to Make Money Online at GeckoandFly