<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d22443823\x26blogName\x3dViola+Melanzana\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://violamelanzana.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://violamelanzana.blogspot.com/\x26vt\x3d6791898658958597221', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Viola Melanzana

un modo spiritoso per parlare delle mie passioni,dei miei esperimenti, dei miei pasticci..un modo spiritoso per trasmettere quello che so, quello che osservo, quello che continuo ad imparare ogni giorno.
 

Arte e Vino


"Se la pietra conserva le tracce dell'uomo...se nelle sue venature si legge oltre alla storia naturale quella spirituale...specie quando si esaminano invece di sassi opere d'artefice...allora per carpirne i segreti servono uno scienziato e un esploratore dell'anima:un geologo per esempio e un artista."

A Eboli (sa) dal 23 al 25 maggio un evento: EtnoeburumFestival,nato nel 2001 e ripresentato quest'anno, per connettere ed interfacciare arte-cultura e territorio, privilegiando le forme espressive: musica, arti visive, danza e teatro.
Attraverso workshop interattivi, laboratori, interventi seminariali, musica, concerti, teatro, un tentativo di far conoscere ad un ampio pubblico, le tradizioni folkloriche-popolari e culturali delle diverse regioni italiane e delle culture e tradizioni differenti.

La punta di diamante dell'evento ebolitano? Nin Scolari, veneziano d'origine, protagonista dell'avanguardia teatrale europea, che nasce scienziato, geologo appunto, e che dopo una lunga riflessione giunge alla conclusione di aver trovato nella drammaturgia la forma espressiva più efficace.
Nel 1975 nasce a Padova Teatro continuo, teatro di ricerca che privilegia il laboratorio, un luogo protetto dove l'attore può conoscere e sviluppare la sua umanità più profonda per poter proporre il suo essere uomo e artista agli altri.
Uno scienziato che diventa attore, che diventa regista, ma con ogni probabilità le due figure sono intercambiabili come le due facce della stessa medaglia.
Il geologo ha influenzato le sue scelte da drammaturgo, affascinato dal mistero delle aree archeologiche, o per usare una sua espressione, degli ultimi angoli in cui "si rifugiano i Miti nell'attesa di tempi e uomini diversi"..

Il 25 maggio dalle 19.30 alle 21.30, nel Museo archeologico di San Francesco, Nin Scolari e il Teatro continuo di Padova e, a chiusura della serata.. una degustazione di vini. I vini e l'olio dei viticoltori De Conciliis, perchè arte e vino sono le forme espressive dell'uomo e della natura che più di tutte sono figlie del connubio perfetto!

Etichette:

« Home | Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »

At 9:02 AM, Blogger berso said...

che post impegnato!
bello!

ciao    



At 3:42 PM, Anonymous Anonimo said...

peccato, arrivero' solo il 26 quando non ci sarà più nulla da fare e sarete tutti partiti...uffà !!

Barbara triste    



At 6:57 PM, Anonymous Anonimo said...

uaoo finalmente qualcosa di carino ad eboli che bello peccato però che non ci sono
un bacione    



At 8:07 PM, Blogger violacea said...

barbarella dai non dire così!!!c'è sempre il bar Rifrullo....no?????
un bacione    



At 11:19 AM, Blogger ivan said...

niente da fare. me lo perdo. sarò da quelle parti con due giorni di ritardo. mi berrò i fondi delle bottiglie avanzate.    



At 11:27 AM, Blogger RoVino said...

Eh il De Conciliis, con i suoi "Zero" e "Naima" (omaggio al grande John Coltrane), vini estremi, potenti, oggi forse eccessivi, ma sempre con un certo fascino...
Rob    



At 9:03 PM, Blogger violacea said...

Perchè eccessivi Rob?
Forse tu intendi eccessivi per il tipo di ricerca di gusto che c'è adesso? Forse io non me ne rendo conto o, meglio non mene voglio rendere conto, perchè adoro i vini che hanno una carica forte come i cilentani..
Finalmente vedo la tua faccia, wow!!!
un salutone    



At 2:12 PM, Anonymous Anonimo said...

Troppo stanca per raccontare la mitica serata?
Una piccola pecca ieri sera c'è stata...ci siamo dimenticate di farci una foto con quell'ottimo vino!!!!!

Baci baci    



At 4:33 PM, Blogger violacea said...

Sì è vero sono distrutta, ma ci sto pensando a preparare un post per raccontare la serata di ieri. Indimenticabile, come i miti...
Per la foto dispiace anche a me...ma c'è un problema:...non ti sei firmata e non so chi sei...simona, silvana, giusy....aiutooooooooo
comunque grazie Bruno de conciliis per l'ottimo vino e grazie grazie grazie Nin Scolari e Teatro continuo per la magia che ci hanno fatto vivere...ancora ho le lacrimucce agli occhi!!!    



» Posta un commento
 
   





© 2006 Viola Melanzana | Blogger Templates by Gecko & Fly.
No part of the content or the blog may be reproduced without prior written permission.
Learn how to Make Money Online at GeckoandFly