<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d22443823\x26blogName\x3dViola+Melanzana\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://violamelanzana.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://violamelanzana.blogspot.com/\x26vt\x3d6791898658958597221', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Viola Melanzana

un modo spiritoso per parlare delle mie passioni,dei miei esperimenti, dei miei pasticci..un modo spiritoso per trasmettere quello che so, quello che osservo, quello che continuo ad imparare ogni giorno.
 

Giochiamo in cucina: i Biscottini delle Giovani Marmotte!


Il modo più semplice e più sano per rendere felici i bambini e allo stesso tempo nutrirli è : coinvolgerli nella scelta, organizzazione e preparazione di un piatto. Ovviamente non è possibile farlo sempre e talvolta nemmeno spesso, ma si può, ogni tanto, ritagliare uno spazietto e creare qualche innocente laboratorio-goliardico-culinario unendo l'utile al dilettevole.
Per il piatto da preparare la scelta che vince sempre è sicuramente quella di un cibo di cui loro sono golosi, ma si comincia da lì per andare piano piano oltre. Per il primo esperimento del "giochiamo in cucina" abbiamo optato per dei biscottini semplici semplici: i biscottini delle giovani marmotte al miele. Un successone!!!
L'effetto sorpresa ha fatto il suo, devo dire, perchè i "bimbi cuochi" tutto si aspettavano fuorchè che li coinvolgessi in questo impasta impasta, ma sono state due ore di risate con le lacrime!
Per cui, se non si ha paura di un'infarinata generale e non ci si preoccupa poi di dover buttare tutto in lavatrice e scrostare il bimbo da capo a piedi, il divertimento è assicurato anche per il regista, coordinatore e fotografo di scena...
Bastano pochi elementi e pochi ingredienti per allontanare i bambini dalla odiosa, anche se tante volte, salva/problemi tv. Purtroppo, e molto a malincuore lo dico, mi rendo conto che non sempre si ha tempo da dedicare loro come si vorrebbe e spesso ci ritroviamo davanti all'opzione videocassetta più del necessario, e non solo, il cambiamento di usi e costumi che cresce in modo smisurato, a mio dire, li allontana sempre di più da alcuni concetti e valori fondamentali. Il rapporto che i bimbi di oggi hanno col cibo, poi, è sempre più distante da quello che è un sano approcio al cibo per non parlare del valore che esso rappresenta.
Non sono ahimè una psicologa infantile, nonostante la mia facilità ad entrare nelle loro grazie, ma soprattutto una gran mangiona e nostalgica delle sane merende a base di pane e marmellata o pane e olio e quando c'è qualche bimbo che scorazza dalle mie parti inevitabilmente si finisce lì. Questo per dire che i miei sono solo piccoli esperimenti casalinghi per imparare a trovare un giusto equilibrio tra il mio rapporto naif col cibo e il loro più "tecnologico", e anche per divertire divertendomi...

I Biscottini delle G.M.

ingredienti
350 gr di farina
200 gr di miele
80 gr di burro
1 uovo
1 cucchiaino di bicarbonato
1/2 tazzina di latte
un pizzico di sale

(Ovviamente è Nonna Papera che prepara questi biscottini per Qui, Quo e Qua e tutte le giovani marmotte che hanno piazzato le loro tende vicino al ruscello della sua mitica fattoria... )

Disporre sul tavolo la farina a fontana, versare il miele sciolto a bagnomaria, il burro pure sciolto, l'uovo sbattuto, il sale e il latte nel quale avete diluito il bicarbonato. Impastate delicatamente (la delicatezza per noi è stato il primo suggerimento dimenticato!!!) e stendete la pasta a pochi millimetri di spessore ( anche i millimetri sono optional superflui...)Con formine per biscotti o, semplicemente con un tagliapasta, ritagliate la sfoglia a vostro piacimento. Imburrate e spolverizzate una teglia, o utilizzate della carta forno, e allineatevi sopra i biscotti. Passate su questi un pennello intriso di latte e metteteli in forno moderato. Toglieteli dal forno non appena avranno preso una leggera colorazione. Buon appetito e soprattutto buon divertimento!!!

Etichette:

« Home | Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »

At 8:01 PM, Blogger berso said...

E' la soddisfazione più grande per me, quando mia figlia pasticcia con me in cucina.

adesso mi sta chiamando "papà Teo"...
devo andare

ciao    



At 8:38 PM, Blogger violacea said...

allora puoi suggerirmi qualche altra ricettina da fare con i bimbi!
dalle un bacino da parte mia..
ciao    



At 9:07 AM, Blogger lalla said...

mamma mia che divertimento....
ricorda me da piccola che pasticciavo in cucina con mia nonna ....poi da gioco è diventato amore.....ed eccomi a passare le ore in cucina.
baci lalla    



At 11:38 AM, Blogger http://blog.gamberorosso.it/cittadelgusto/ said...

una ricetta un pò scemetta che facevamo noi da piccole (mia sorella ed io) erano le pizzette con il pan carrè...

fetta di pan carrè, un pò di passata di pomodoro sopra, una fettina di mozzarella ancora sopra e un goccio di olio extra vergine di oliva... poi si mette nel forno e appena la crostincina della fetta di pane si fa croccante si tira fuori e si mangia.

sono ottime almeno è così che me le ricordo (proustiana memoria forse...eravamo così felici : )

cara violacea, aggiungo il tuo blog ai miei link questo post mi è piaciuto moltissimo.

un abbraccio
nerina    



At 11:55 AM, Blogger violacea said...

Grazie Nerina! e grazie per aver condiviso con me il tuo ricordo, proverò a proporlo ai miei cuochini!    



At 11:56 AM, Blogger violacea said...

lalla, ti mando un bacio e, mi raccomando, accetto suggerimenti perchè il "giochiamo in cucina" possa avere tanti seguiti...    



At 7:50 PM, Blogger cannella said...

Con le giovani marmotte non si scherza, eh?    



At 8:03 PM, Blogger violacea said...

eh no Cannella, proprio no!!!    



At 8:49 PM, Blogger lalla said...

vediamo un pò.....
pasta all uovo tagliare in forme strane? da condire cn pomodoro fresco e basilico...sicuramente gradita anche a tavola....
delle torte lievitate sia dolci che salate....o la pizza stessa....
credo che insegnargli a preparare le cose che gustano + volentieri sia + soddisfacente poi vederli mamgiare... anche se devono impare a mangiare tutto....!!!
baci    



At 11:47 AM, Blogger RoVino said...

Lo dicevo io...altro che Andrià!
E brava Violacea che hai fatto divertire los bambineros, con un risultato fra l'altro ottimo!
Devono essere buoni quei biscott(oni)ini.
Rob    



At 12:49 AM, Blogger berso said...

allora ?!

cosa siamo in ferie?!

si posta o no?!
:o)    



At 6:30 PM, Blogger violacea said...

Rob:devo dire che mettendo sulla bilancia il divertimento provato e la bontà dei biscottini vince di gran lunga il divertimento! ricettina semplicina per coinvolgerli, da rifare però!!!bacioni

Berso:sono fuori per qualche giorno,ma eccomi pronta a postare...asp..
bacioni    



» Posta un commento
 
   





© 2006 Viola Melanzana | Blogger Templates by Gecko & Fly.
No part of the content or the blog may be reproduced without prior written permission.
Learn how to Make Money Online at GeckoandFly