<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d22443823\x26blogName\x3dViola+Melanzana\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://violamelanzana.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://violamelanzana.blogspot.com/\x26vt\x3d6791898658958597221', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Viola Melanzana

un modo spiritoso per parlare delle mie passioni,dei miei esperimenti, dei miei pasticci..un modo spiritoso per trasmettere quello che so, quello che osservo, quello che continuo ad imparare ogni giorno.
 

cena multietnica...o un mmescafrancesca..o come dir si voglia...

blinis

Capita che a volte mi prende lo sbiribizzo delle contaminazioni. Per fortuna, dicono i più, questi isterismi culinari arrivano sporadicamente o ciclicamente: prima l'intervallo medio tra un ciclo e l'altro era di due/tre mesi, adesso si è allungato di molto più. Vista la sporadicità degli schizzi istrionici, quando ciò succede, la tavola diventa un mercatino ambulante dove c'è un po' di tutto e senza alcun criterio nutrizionale, gusto-olfattivo o pratico. Fortunatamente l'ultima volta che mi sono appropinquata a soddisfare le vogliette "papillogustative" di superare alpi e oceano sarà stato un bel po' di tempo fa, la maggior parte delle spezie che sostano in cucina, quindi, erano scadute da ben quattro anni per cui initulizzabili, così mmescafrancesca sì, ma digestione quasi assicurata per ognuno delle cavie.
Girovagando un po' tra i vari blog e riviste (ultimamente sul gambero rosso ho trovato le ricette della cavoletta!)mi è venuta la voglia di fare i blinis, ispirata proprio a quelli di Sigrid; i falafel, d'ispirazione cucina di adina e altro ancora...
Blinis e Falafel, burro caviale e salmone, Tzaztiki, pollo con carote,funghi e sedano per condire il riso basmati (ripieno per i chu' un chan, involtini primavera, MA senza involucro che non mi riesce e, solo quando la pasta fillo arriverà a mozzarellandia, cotal ripieno sarà utilizzato giustamente), pollo marinato e arrostito (decisione salva stomaco!) e, sperando di non aver dimenticato niente, dulcis in fundo: cheese cake con salsa di more, questa decisamente l'opera migliore del mischia mischia!
Insomma dalla Russia al Libano con svolta a Pechino prima di arrivare a New York, viaggione direi!
Non ho fotografato tutto anche perchè mentre cucinavo bevevo (ma non sakè, morellino di scansano, etnico assai eh?) e mentre bevevo parlavo e assaggiavo e mi sporcavo di tutto di più, quindi maneggiare macchinette fotografiche non era proprio il caso. La conclusione è stata che i blinis sono stati usati per avvolgere il pollo marinato e arrostito (il salva stomaco di prima)coperto di tzaztiki, che il salmone ha fatto da condimento alla pasta del giorno dopo, i falafel hanno avuto un successone, il pollo pseudo ripieno degli involtini primavera è piaciuto tanto alla mamma il che è tutto un dire, il/la cheese cake era una favola, il caviale a meno che non me lo mandano dalla russia non lo comprerò mai più, nessuno o quasi nessuno ha avuto corroboranti crampi intestinali per cui siori e siori adesso vi lascio andar via, ma non prima di avervi lasciato un promemoria della serata multicolor. Non la ricetta dei blinis, riadattamento di quella di sigrid del gambero rosso di aprile, nè i falafel di adina, bensì il fantastico ripieno dei "non"involtini primavera.
Ciao a tutti e..a proposito se qualcuno ha voglia di essere la mia prossima cavia basta dirlo...!


Involtini primavera senza involtini
(non ci sono proporzioni perchè quasi tutto è stato fatto a occhio!)
petto di pollo
verdure miste a scelta: funghi, carote, sedano, germogli di soia tagliate a striscioline
un cucchiaio di maizena o amido di mais
un cucchiaino di zucchero di canna
un bicchierino di gin
olio

Tagliate a strisce il petto di pollo e mettetelo in un piccolo recipiente, cospargetelo di maizena o amido di mais e lasciate riposare per un po'.
Pulite e tagliate a striscioline le verdurine. Mettete nel wok qualche cucchiaio di olio e i funghi. Cominciare a cuocere, aggiungere poi il pollo e il resto delle verdure. Dopo qualche minuto versare il gin, aggiungere il cucchiaino di zucchero di canna, un po' di sale e pepe e mescolare per bene. Lasciare evaporare il gin e cuocere finchè il petto di pollo è pronto.

Se avete la pasta fillo o sapete fare la pasta per gli involtini, mettete al centro del dischetto di pasta una cucchiaiata del ripieno raffreddata. ripiegate i bordi laterali del disco verso l'interno e arrotolate con cura. Friggete in abbondante olio e mangiateli caldi e croccanti...altrimenti vi tocca fare come me ( e il risultato è ottimo lo stesso) cuocete del riso basmati e mangiatelo insieme all'intruglio...Buono!

Etichette:

« Home | Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »

At 1:23 PM, Blogger JAJO said...

Sempre disponibile a farti da cavia :-DD    



At 3:37 PM, Blogger Ciboulette said...

Scusa ma il marito dice mescafrancesco......trattasi di maschilismo o di parola che si declina in base al sesso di chi la pronuncia??????? :D

Uhm, la pasta fillo......qui al "grande" ipermercato ne ho trovata UNA confezione che scadeva il giorno prima..... :-o
Mi segno cmq la ricetta del ripieno degli involtini primavera, in attesa di trovare i germogli!!    



At 10:38 PM, Blogger °Alice e il vino said...

un bacio ed un salutino dopo un bel po' che non riuscivo a passare dalle tue parti...(veramente è già tanto se riesco a passare dalle mie...;-)
grazie per questo viaggio culinario
besos
bEtt    



At 10:53 AM, Blogger JAJO said...

Ciao Adele, con molta calma ma ti volevo invitare al meme delle 5 canzoni (visto che mi piacciono i tuoi gusti musicali).
Un bacione.
Jacopo    



At 11:34 AM, Blogger violacea said...

@cara ciboulette: dicesi maschilismo! mmescafrancesca è sempre stata femmina!per la pasta fillo forse ho risolto!un bacione

@betti:da quanto tempo! anche io passo poco perfino da me (come puoi vedere!) ma ti penso sempre e grazie a te del salutino. Un bacione

@Jajo: ok cavia e meme...appena posso.. a proposito non mi sono dimenticata di te, ti scrivo per le dritte campane. A presto e baci    



At 3:06 AM, Blogger *PhAbYA* said...

ciao sono phabya, mi piace il tuo blog, dapprima per i colori, poi per il clima che si respira: questa cena multietnica mi fa pensare alle mie serate con gli amici e mi fa sorridere! tornerò presto

phabya    



At 2:03 PM, Blogger violacea said...

Grazie phabya, sei molto dolce. Anche io ho fatto visita al tuo blog, molto carino. Ci "leggeremo spesso"...    



» Posta un commento
 
   





© 2006 Viola Melanzana | Blogger Templates by Gecko & Fly.
No part of the content or the blog may be reproduced without prior written permission.
Learn how to Make Money Online at GeckoandFly