<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d22443823\x26blogName\x3dViola+Melanzana\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://violamelanzana.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://violamelanzana.blogspot.com/\x26vt\x3d6791898658958597221', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Viola Melanzana

un modo spiritoso per parlare delle mie passioni,dei miei esperimenti, dei miei pasticci..un modo spiritoso per trasmettere quello che so, quello che osservo, quello che continuo ad imparare ogni giorno.
 

Quiches di formaggi e noci in un postscrittotuttod'unfiatofiuuuuuuuuuu

piatto della serata
...ultimamente me ne sono capitate "di ogni", cucinato tanto, puff pant, macinato chilometri, lavorato indefessamente, giocato col nipotastro, cercato l'abbinamento scolastico ma anche quello metallico per Godot e chi la vuole cotta e chi la vuole cruda e bla bla bla, rivisto Pasquale (Porcelli n.d.v), cercato di capire come campare con sti quattro soldi che ho e...dulcis in fundo...scoperto feisbucc!!!
Eh sì, questa è l'ultima novità della settimana o delle ultime due settimane. E pensare che ne stavo coscientemente alla larga, finchè ho pensato: "ma andiamo a vedere di che si tratta!" e così è cominciato il vortice..vecchi compagni di scuola ripescati, professori di liceo che scopri avevano pochi anni più di te in terza liceo e tu non lo sapevi e che ti dicono: "ma ti invidio, scopro che fai un lavoro bellissimo"...e io: "mmmhhh, ma quale lavoro???" Cugini alla ribalta che ti taggano (ah poi scopri sti termini nuovi che finchè non scopri una foto orribile non riesci a capire che cacchio significa ti ho taggato!!!), commenti sul tuo stato, cioè sull'ultima volta che sei andata ar cess..ops si può dire sul blog? (su feisbucc sì) alunne di tuo cugino che ti parlano dei loro problemi sentimentali, persone che diventano fans di ogni cosa anche del circolo dei pensionati, gruppi che nascono, inviti al guadagno, cazzeggio, lavoro, narcisismo portato allo stremo, musica, puro e solo cazzeggio ancora e di più, chat e INSOMMA il grande fratello e l'isola dei famosi possono pure morire, adesso e per sempre, superati, come il telefono! Io e il mio lui comunichiamo ormai su fb, dopo aver stretto amicizia e esserci impegnati nel giro di cinque minuti! Insomma un delirio "tremenz"...Vi lascio l'ultima ricettina fatta, tra le mille cose, le pippe di feisbucc e gli enolaboratori, che quelli son sempre mitici. E a questo giro è salito anche l'applausometro! Baci a tutti coloro che sono sani...i pochi rimasti, per gli altri un abbraccio circolare....

Ingredienti x sei persone
200 gr di farina
100 gr di burro
3 dl di panna fresca
3 uova
50 gr di grana grattugiato
50 gr di emmental
50 gr di taleggio morbido
50 gr di fontina dolce
50 gr di gherigli di noce
rosmarino, sale & pepe

Mettete nel mixer la farina con il burro freddo tagliato a pezzettini e un pizzico di sale. Azionate l'apparecchio e aggiungete tanta acqua ghiacciata a filo quanta ne servirà per ottenere una pasta compatta che si staccherà dalle pareti del recipiente formando una palla. Avvolgetela nella pellicola e mettetela in frigo per un'ora. Nel frattempo sbattete le uova con la panna, il grana, sale e pepe. Aggiungete tutti gli altri formaggi tagliati a pezzettini piccoli e privati della crosta, i gherigli di noce spezzettati grossolanamente e un cucchiaino di aghi di rosmarino tritati. Dividete la pasta in quattro parti e stendetela in altrettanti dischi sufficientemente grandi da rivestire il fondo e le pareti di 4 stampini a bordi bassi ben imburrati. Ritagliate la pasta in eccesso formando un bordo frastagliato, poi suddividete al centro di ogni stampino il composto di formaggi. Mettete gli stampini in forno già caldo a 200° e cuocete le quiches per circa un quarto d'ora o fino a quando la superficie del bordo di pasta sarà leggermente dorata. Servite le quiches tiepide e, se volete, decorate con qualche ago di rosmarino (Sale&Pepe dicembre 2001)

PS: consiglio la lettura di questo post in abbinamento a questo video...si capisce meglio il senso dello scritto!

Etichette: ,

« Home | Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »

At 5:55 PM, Blogger Mauro Erro said...

Please mettere link delle foto e degli applausi....non basta solo citare...(e mò se vuoi dirmi qualcosa vai su facebook....marò)    



At 5:58 PM, Blogger violacea said...

fatto mentre tu commentavi...vedi un momento che mi ero sconnessa da feisbucc!!!    



At 6:02 PM, Blogger Mauro Erro said...

Stiamo inguaiati.......    



At 8:05 PM, Blogger JAJO said...

Hahahahaha ecco perchè eri sparita: anche tu rapita dal vortice di FB hehehehehe Chissà se ci si incontrerà anche "di là" ^_^
Quanto "mi ha fatto strano" conoscere un mio omonimo, e dire che il mio nome non è proprio comune :-D
Bentornata (ho proprio voglia di quiche con i primi freddi...)    



At 12:14 AM, Blogger Rossa di Sera said...

Nooo, io nel fb non ci metto piede ( mano, occhio..) Non posso perdermi così: è già difficile uscire dai blog..    



At 2:08 AM, Blogger violacea said...

@Jajo, anche gli omonimi su feisbucc???OH NO!!!

@Rossa di sera:Sì,tu rimani sana, ti pregoooo!!!

@Mauro:dopo oggi, inguaiati è poco...    



At 9:58 AM, Blogger JAJO said...

Ridi ridi: ti ho trovata anche "di là" hahahahaha    



At 10:43 AM, Anonymous Anonimo said...

....Avviso ai naviganti....
Pare che la nostra Violacea si stata avvistata in un noto (!?) locale della sua città natale

I cugini taggatori :))))    



At 1:29 PM, Blogger violacea said...

@jajo: attento a te!!!

@anonimo taggatore:non mi riferivo a quella foto in particolare, ma ahimè a quelle che hanno minacciato di "taggare" i taggatori, ma sì va anche a quella un po'...AIUTOOOOOOOOOOOOO    



At 10:45 PM, Anonymous Anonimo said...

violacea...
....l'anonima taggatrice sono io, maria vita!
baci bacissimi.....!!!    



At 4:58 PM, Blogger Ciboulette said...

nessun compagno delle superiori ti ha ancora taggata nell'orribile foto di gruppo davanti all'autobus della gita di classe?be', allora sei ancora fortunata!!!!!!!!!!! Dai che però è anche divertente :)

Miii che buona questa quiche!!! Come son contenta che nei miei cuscinetti non c'è colesterolo, ma solo ciccetta!
Un bacio!    



At 5:30 PM, Blogger violacea said...

no ancora no, per fortuna, foto di gite scoalstiche ancora mancano all'appello, meno male!!! un bacione e ci si "vede" su feissbucc visto che sulla montagnella, a quanto pare, è troppo difficile!!! ciaooo    



At 1:51 PM, Anonymous virginie said...

complimenti per il blog!!!    



At 4:32 PM, Blogger val said...

cara Violacea, La invito ufficialmente a partecipare con una Sua ricettina al giochetto de Nellabottepiccola (feissbuc permettendo) ;-)    



At 4:41 PM, Anonymous Gunther said...

una bella idea una bellisima quiche    



At 8:29 AM, Anonymous sweetlover said...

Ciao! ho scoperto per caso il tuo blog ma ancora non lo conosco bene. E' la prima volta che scrivo un post ( in assoluto). Adoro le quiche e questa dev'essere sicuramente molto buona! appena ho tempo la faccio anch'io.    



» Posta un commento
 
   





© 2006 Viola Melanzana | Blogger Templates by Gecko & Fly.
No part of the content or the blog may be reproduced without prior written permission.
Learn how to Make Money Online at GeckoandFly