<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d22443823\x26blogName\x3dViola+Melanzana\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://violamelanzana.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://violamelanzana.blogspot.com/\x26vt\x3d6791898658958597221', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Viola Melanzana

un modo spiritoso per parlare delle mie passioni,dei miei esperimenti, dei miei pasticci..un modo spiritoso per trasmettere quello che so, quello che osservo, quello che continuo ad imparare ogni giorno.
 

Dolce Risveglio: Scones Farciti

scones appena sfornati

Tra i commenti al post precedente mi si chiedeva cosa mi fosse piaciuto di più di Praga o di raccontare qualcosa di più su questa città. Beh è difficile dire cosa mi sia piaciuto di più, Praga è stato amore a prima vista e come ogni amore che si rispetti ti colpisce nella sua totalità. Ho camminato con il naso per aria non perchè si cammini così, ma perchè a Praga bisogna camminare così. Questa città è l'esempio più importante dell'architettura ceca. Si passa dal gotico maturo al barocco, dal neorinascimentale allo stile liberty, dal funzionalismo all'art nouveau fino al cubismo in un'armonia che non ha eguali e che lascia stupiti chiunque attraversi la città. Oltre alle bellezze architettoniche da ammirare attraverso i palazzi, le porte, le chiese, le guglie, le cappelle, le piazze, il ponte Carlo, c'è anche tanto verde in parchi curatissimi. Scorci e angolini nascosti dappertutto, tra le strade principali e le isolette lungo la Moldava. Una città meravigliosa, piena di locali, ristorantini, pub, caffè, teatri, piccoli teatri (i black theatre per esempio), jazz club, discoteche come anche casino, cabaret e localini sexy, eh sì a Praga c'è anche un altro tipo di attrazione! Insomma chi più ne ha più ne metta. La cosa carina era che tutti ci avvertivano di stare attenti ai borseggiatori, perchè pare che a Praga ce ne siano tanti, io non ne ho visto nemmeno uno..mi dicevano che i cechi sono freddi, e invece ho trovato tanta gente carina. Nei tram, per esempio, quando stavamo a discutere cercando di raccapezzarci tra i nomi delle strade tenendo la cartina della città completamente aperta ho trovato spesso persone che offrivano il loro aiuto spontaneamente e ci indicavano, spesso accompgnandoci addirittura, il posto dove bisognava scendere e la strada da percorrere. Una gentilezza che a volte, invece, mi è mancata nella stessa Italia di fronte al mio accento meridionale (e lo dovevo dire, purtroppo è la verità!) comunque penso di essermi sentita anche coccolata da questa città e ritengo vivamente che sia un optional da non sottovalutare quando si è in vacanza. E' per questo che quando ho ospiti (violamelanzana all'occorrenza è anche un b&b) mi piace farli sentire a casa..Così spero di aver fatto sentire Alessandro e Virginie, ai quali abbiamo preparato delle colazioni abbastanza "dolci"...

Scones farciti

Ingredienti
75 gr di burro
40 gr di zucchero di canna
225 gr di farina
10 gr di lievito in polvere per dolci
un uovo
latte
un pizzico di sale

per il passato di more
300 gr di more fresche
125 gr di zucchero
scones con salsa di more

Sbattete il burro morbido con lo zucchero di canna. Disponete a fontana la farina, spolverizzate con una presa di sale e il lievito e mettete al centro il burro e l'uovo. Lavorate con qualche cucchiaio di latte per ottenere un impasto morbido ed elastico. Ricavatene un panetto e lasciatelo riposare per mezz'ora coperto. Riprendete la pasta, stendetela allo spessore di 2 cm circa, con un bicchiere o con uno stampino ricavatene dei dischi e spennellateli di latte. Cuoceteli in forno già caldo a 200° per 15 minuti, finchè saranno ben gonfi. Serviteli con burro, miele o marmellata. Oppure, per riprendere la tradizione scozzese, con panna e un passato caldo di lamponi o more. Noi abbiamo optato per il passato caldo di more del mio giardino, senza panna, per dare un certo tocco autoctono! Frullate quindi le more appena colte, passatele attraverso un colino e cuocetele con lo zucchero finchè ilcomposto sarà ridotto di un terzo e si sarà un poco addensato.

Etichette: , ,

« Home | Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »
| Next »

At 6:34 PM, Anonymous Mauro Erro said...

Alessandro e Virginie (partiti per la Francia) sono stati benissimo. Ti ringrazio per l'ospitalità: mi hanno raccontato le belle emozioni vissute, la pace che si vive lassù, e le belle persone che siete. Già lo sai, si replicherà, ma stavolta vengo anch'io. Un abbraccio, Mauro.    



At 7:00 PM, Blogger violacea said...

sono felice, queste sono le più belle soddisfazioni quando si fa un "lavoro" del genere e tu puoi capirmi, vero Mauro? Ti aspetto e sono davvero molto contenta di averti qui con noi(la mamma, Barnabè il bracco, Janis, le micine e tutti gli uccellini del bosco!) un bacione    



At 2:59 AM, Blogger Imma said...

Che belli questi scones ripieni! non ne avevo mai sentito parlare o visti (almeno da queste parti). sicuramente saranno buoni pure!    



At 4:13 PM, Blogger violacea said...

Ciao Imma, in effetti gli scones sono delle focaccine di tradizione scozzese molto utilizzate anche in Inghilterra soprattutto per la prima colazione. Queste in particolare hanno un po' di zucchero che però non gli conferisce un sapore molto dolce, ma le puoi preparare anche senza zucchero e mangiarle con qualcosa di salato. Sono molto facili da preparare e gustose. provale comunque con il burro e la marmellata, sono le classiche focaccine che immagineresti possa mangiare miss marple, o Jane Eyre, o la bella protagonista di orgoglio e pregiudizio!
baci    



At 10:20 PM, Blogger nightfairy said...

Deliziosi!    



At 3:57 PM, Blogger chiara said...

Che prelibatezza!! Appena mi riprendo dal caos del ritorno dalle vacanze li provo!    



At 11:51 AM, Blogger Dolcetto said...

Arrivo tardi a commentare questo post, però è una vita che voglio provare a fare gli scones e volevo farti i complimenti perchè ti sono usciti davvero deliziosi. Prima o poi mi cimenterò anch'io!
Ciao, buona giornata    



» Posta un commento
 
   





© 2006 Viola Melanzana | Blogger Templates by Gecko & Fly.
No part of the content or the blog may be reproduced without prior written permission.
Learn how to Make Money Online at GeckoandFly