<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d22443823\x26blogName\x3dViola+Melanzana\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://violamelanzana.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://violamelanzana.blogspot.com/\x26vt\x3d6791898658958597221', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Viola Melanzana

un modo spiritoso per parlare delle mie passioni,dei miei esperimenti, dei miei pasticci..un modo spiritoso per trasmettere quello che so, quello che osservo, quello che continuo ad imparare ogni giorno.
 

Sformato di panzanella e buone vacaciones a todos!

sabato, agosto 02, 2008

panzanella
Dicesi panzanella il piatto tipico toscano a base di pane raffermo, accuratamente ammollato in acqua, pomodoro crudo a pezzi, cipolla rossa, basilico, olio e aceto. Piatto fresco, mentre la variante calda sarebbe la pappa al pomodoro. Fatto questo incipit vi presento la mia panzanella o meglio lo sformato di panzanella o meglio vi presento una ricetta rubata dalla solita rivista (magie con le uova, il meglio di sale&pepe) che niente ha a che vedere con la classica panzanella, ma panzanella si chiama. Questo piatto è stato preparato dalla sottoscritta in occasione di un enolaboratorio sui riesling, è piaciuto nonostante le mie perplessità e quindi lo ripropongo.
Prima di lasciarvi la ricettina, che anticipo essere molto semplice, approfitto per salutare e augurare a tutti un buon agosto vacanziero e soleggiato, nonostante i "Tuni in cielo", come li chiama il mio nipotino, che ci stanno oggi dalle mie parti.
In quest'ultimo periodo sono stata abbastanza incostante, causa tanti cambiamenti nella mia vita, professionale e non, positivi sia ben chiaro e da tutti i punti di vista, ma che mi hanno cambiato un po' le abitudini e quindi "distratto" dal blog. Oltre questo c'è sete di cambiamento e di novità, se qualcuno non lo sa io sono una gemellina e i veri gemellini dopo un po' si annoiano, quindi a settembre o ottobre, non so quando, dovrò apportare delle modifiche a questo blog altrimenti chiudo i battenti perchè così non mi è più tanto simpatico. Innanzitutto spero di cambiare un po' la veste grafica e già mi sembrerà molto, poi altro, in modo da recuperare un po' di costanza e tornare a divertirmi come un tempo. Che ne dite?
Un' ultima cosa e poi vi lascio alla pappatoria...sto, dovrei, forse, se i "tuni" vogliono, partire per la Sicilia, un giro un po' on the road per conoscere meglio la terra dei miei nonni che ahimè conosco poco poco, tra le mete sono previste Catania, Siracusa. Ragusa e Noto, spostamento a Sciacca e salita a Trapani e dintorni con, spero, puntatina a Marettimo e Favignana. Viaggione insomma all'insegna di mare, oasi protette, parchi meravigliosi, cannoli, busiate e sfincioni, vino e barocco. Naturalmente si accettano segnalazioni e consigli da inserire nella moleskine da viaggio. Grazie in anticipo e arrivederci a settembre, più viola che mai!

Ingredienti
250 gr di pane rustico a fette
150 gr di prosciutto crudo in una sola fetta
3 uova
un dl di latte
un mazzetto di prezzemolo
2-3 rametti di timo
40 gr di burro
sale&pepe

Tagliate il pane a cubetti eliminando le parti di crosta più dure. Tagliate il prosciutto a dadini, senza scartare il grasso, rosolatelo velocemente in una padella antiaderente senza aggiungere condimenti, poi mettetelo su un piatto. Nella stessa padella fate sciogliere il burro, unite il pane e rosolatelo a fuoco vivace, continuando a mescolare, fino a renderlo molto croccante. Toglietelo dal fuoco, fatelo intiepidire e mescolatevi i dadini di prosciutto. Foderate una pirofila con carta da forno e versatevi il mix di pane e prosciutto distribuendolo in modo uniforme. Sbatette le uova con un pizzico di sale e pepe, il prezzemolo tritato e le foglioline di timo; unite il latte, versate il composto sul pane e cuocete in forno a 180° per 20-25 minuti.

Etichette: ,

 
   





© 2006 Viola Melanzana | Blogger Templates by Gecko & Fly.
No part of the content or the blog may be reproduced without prior written permission.
Learn how to Make Money Online at GeckoandFly